Abbildungen der Seite
PDF
EPUB

203 Che non volendo adorar lui nel tempio, Siccome certo io so che non vorr

orrai, Del sangue tuo per dare a gli altri esempio, Citero, il nobil monte infetterai: E con cor verso te sdegnato ed empio Tua madre, e le tue zie correr vedrai; E ti dorrai con tua gran doglia e pianto , Ch'essendo io cieco, abbia veduto tanto.

204
Mentre ha dell'altre cose ancora in petto
Da dire intorno a questo il Sacerdote,
Penteo superbo il turba, ma l'effetto,
Che ne dovea seguir turbar non puote;
Che già l' eterno giovenil aspetto
Di Bacco torna alle contrade ignote;
Ignote a lui che fu menato altrove,
Poichè due volte il vide nascer Giove.

205
Avea Tiresia antiveduto il giorno,
Ch’ivi lo Dio Teban dovea tornare,
E detto a Tebe, ed alle ville intorno,
Che a più poter s'avesse ad onorare;
V'era concorso già tutto il contorno,
Per voler la

gran

festa celebrare,
Con varj suoni , insegne e simulacri,
In uno di quei riti ignoti e sacri.

206
Disse Tiresia, al cui divino ingegno
Il popol tutto già si riportava,
Che si mostrasse un manifesto segno
Di gaudio al Teban Dio, che ritornava ,
E ch'era la ruina di quel regno,
Se con divoto cor non s'adorava;
Ch'onorar si dovea

per

divin Nume, E celebrar l'ignoto suo costume.

Foedabis, matremque tuam , matrisque sorores. Evenient. Neque enim dignabere Numen honore:

523. Matremque , Agaven matrem; materteras Ino et Autonoën.

524. Evenient. Multi veterum.Et veniet.Lego Evenient.In Ibide, Evenient: dedit ipse mihi modo signa futuri Phoebus.

207
Fn
per

decreto pubblico ordinato,
Che con gran pompa incontro a lui s'andasse
Fin al Monte Citero, ove adunato
Il popol quella festa celebrasse;
E che secondo il suo grado, eʼl suo stato
Ciascun più che potesse s'adornasse:
Così fu dal consiglio stabilito ,
E da chi n'ebbe il carico eseguito.

208
Della più ricca veste , e nobil velo
Orna il corpo ogni donna, orna la testa ;
E nobili, e plebei con santo zelo
Corron ciascun con la più degna vesta,
E di pampini ornato in mano un telo
Tengon, secondo il rito della festa;
E rallegrano il cielo, e gli elementi
Con varj canti , e musici istrumenti.

209
Sparsi ed incoronati hanno i capelli
Le Donne, ed hanno in quella festa a porsi
Non solamente gli abiti più belli,
Ma spoglie di Lion, di Lupi, e d'Orsi ;
Cinte han le spade ancor sopra le pelli,
Talchè v'eran molti uomini concorsi,
Nop
per

la festa sol, ma per le donne, Per vagheggiarle in quelle nove gonne.

Mostra ognun quanto cerchi , e quanto brame Di venerar lo Dio del lor bel regno : Quel batte un ferro in un vaso di rame Quel suona un corno , un timpano, od un legno; Così per

dar ricetto a novo sciame D'Api, con varj suoni si fa

segno, Quanto agli Agricoltor contento apporti Dar loro albergo, ed esca ne’lor orti.

210

Meque sub his tenebris nimium vidisse queréris. 525 Talia dicentem proturbat Echione natus.

211

212

Bacco lontan da lor ben venti miglia
S'è d'oro, e d'ostro alteramente ornato,
E con pomposa e nobile famiglia
Di pampini, e nove uve incoronato:
Vien sopra un carro bello a maraviglia
Da

quattro Tigri orribili tirato,
Che'l morso leccan lor nemico e duro,
Bagnato d’un buon vin soave e puro,

Avea già dato Apollo un'ora la giorno, E stava a rimirar

vago

ed intento
Quel nobil carro riccamente adorno
Di fino e ben contesto oro, ed argento,
Sopra una ricca porpora , ch' intorno
Faceva al carro un ricco adornamento:
Ed ei col raggio suo che'l percotea ,
Molto più bello e lucido il rendea.

213
Quando si mosse il gran carro eminente
Di pampini , e di frondi ornato e bello,
Distinto essendo ogni ordine talmente,
Che questo non togliea la vista a quello;
Sopra il suo capo egual si sta pendente
D'oro e di gemme a pioinbo un gran crivello
Da spessi buchi e piccoli forato,
Nè senza gran mistero a lui dicato.

214 Per voler gire al seggio , ov'egli è assiso, Per instabili gradi vi si sale. Vergine e bello e grazioso ha il viso, E la fronte benigna e liberale : Ha quasi sempre in bocca un dolce riso, E veste una lorica trionfale , Di capi adorna di diverse fere, Di Pardi, di Leoni, e di Pantere.

« ZurückWeiter »