Abbildungen der Seite
PDF
EPUB

Signaque sex foribus dextris, totidemque sinistris.
Quo simul acclivo Clymeneïa limite proles
Venit, et intravit dubitati tecta parentis :
Protinus ad patrios sua fert vestigia vultus,
Consistitque procul: neque enim propiora ferebat

20

18. Signaque. Scdcbat itaque Phoebus in Equatore, hinc inde Zodiaci signis divisis, Septentrionalibus ad dextram: Australibus ad sinistram.

[graphic]

LAdemolli ini'.

[ocr errors]

FETONTE CHIEDE AD APOLLO DI GUIDARE IL CARRO DEL SOLE

Lib.ll

Tav. 19

$

15

Il mar la terra abbraccia, e la circonda,
Qui fa la terra un braccio, altrove il mare,
E giunti in un fa la sfera rotonda,
Benchè qui Plato, ivi Nettuno appare:
La terra d'animanti in copia abbonda,
D’uomini, e di città superbe , e rare,
Di monti , e boschi , stagni, e laghi , e fiumi,
Di Ninfe , e mille suoi terrestri Numi.

16
Fetonte la facciata altera vede,
Che sotto all'equator guarda all’occaso;
Non cura l'altre, e ben degne le crede
Non men di quella, ch'ha veduto a caso:
Alza, e pon su la ricca soglia il piede
Da maggior cura spinto , e persuaso:
E vede il sol nel seggio suo giocondo
Vago di dar la nuova luce al mondo.

17
Appena nel grande atrio entrò Fetonte ,
Che la luce del sol negli occhi il fere,
E

per forza gli fa chinar la fronte,
E I ansioso suo passo tenere;
Uomini , e donne assai leggiadre e conte ,
Che lo stanno a servir cerca vedere ;

mirar quel ch'a ciascun far tocchi, Delle sue proprie man fa scudo agli occhi.

18 Nell'atrio il sol s' adorna

per Gli ammantan l'Ore il ricco vestimento : Queste fanciulle son, ch'hanno il vestire Succinto per fuggir l' impedimento: Han l’ali, e par, che stian sempre per gire, E fan tutte le cose in un momento: Stannovi ancora, e servitu gli fanno Con gran prestezza il giorno , il mese , e l'anno.

Metamorfosi Vol. I.

E, per

uscire,

9

Lumina. Purpurea velatus veste sedebat
In solio Phoebus, claris lucente smaragdis.
A dextrà, laeváque Dies, et Mensis, et Annus, 25

, Saeculaque , et positae spatiis aequalibus Horae. Verque novum stabat, cinctum florente corona:

26. Horae. Solis ministrae, coeli janitrices. Tuo coi tổ epavē. Homer. ΙΙ. ε. πυλαι μυκον έρανέ, άς έχoν ώραι , etc.

« ZurückWeiter »