Abbildungen der Seite
PDF
EPUB

YORK W ARY

[graphic][ocr errors][ocr errors][subsumed][ocr errors][ocr errors][ocr errors]
[ocr errors][ocr errors][merged small]
[ocr errors]
[ocr errors]

27
Cadino in quel tempo, ch'era il Drago volto
À trarsi il dardo col tenace morso,
Impiagò con l' altr' asta ( il tempo colto )

(
Nell'altra parte all'animale il dorso:
Ma com'ei fu di quell' impaccio sciolto,
Contra il nemico suo risolve il corso;
Cadmo ben fermo in bell'atto si

pone, E la punta dell'asta al mostro oppone.

23
Il Drago del suo sangue il ferro opposto
Vede tutto esser tinto, e quello incolpa
Del suo gran male, ed imboccandol tosto
Si sfoga contro lui che non n'ha colpa ;
Ma ben dal duro acciar gli fu risposto,
Che nel palato penetrò la polpa ,
Ma l'osso nò, che'l ferir ch' ei sentio,
A mezzo il corso il fe venir restio.

29
Non può nell'osso penetrar la punta ,
Che 'l crudel mostro ha ritirato il piede,
E per non far maggior la parte punta,
Ritira il collo, e la persona , e cede;
Cresce ognor Cadmo innanzi , e

Cadmo innanzi , e perchè giunta
Quell' empia belva a mal partito vedle,
Tien nel suo stato l'asta, e a crescer mira
Quando cede il serpente, e si ritira.

30 Mentre ch' in quello stato ognun contrasta , E Cadmo spinge ben la punta ultrice, E il Drago cede all' impeto dell' asta , Acciocchè non gli fori la cervice, Un'alta quercia ogni disegno guasta Al mostro, e’l ritirarsi gli disdice: Laddove urtando a caso il tergo offeso, Piegar fe il tronco il suo soverchio peso.

a

« ZurückWeiter »