Abbildungen der Seite
PDF
EPUB
[merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors][ocr errors][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small]

PREFAZIONE

I.

[ocr errors]

e

Lo Statuto che qui si pubblica viene da un Codice originale, membranaceo in f.', del R. Archivio di Stato di Firenze, segnato anticamente Classe II.", distinzione l.", n. 32; di carte 47, l'ultimna bianca, con traccie di antiche numerazioni. Tra le carte 1 e 38 sta la Compilazione intera del 1387, in questo modo. A c. 1 tergo e 2 retto, la deliberazione dell'Università per eleggere gli Statutari, e la loro nomina; a c. 3 e 4, la Tavola delle rubriche scritte in rosso; a 5 e 5 tergo , il Proemio; e finalmente a c. 7-38 retto, il testo dello Statuto, cioè le rubriche i a cvili. Le altre sei rubriche, aggiunte agli 11 d'aprile e 22 marzo 1431, stile fiorentino, numerate nel Codice da cvili a cxilli, si leggono più avanti, alle carte 43-45, insieme con la loro approvazione, e con l'approvazione generale di tutto il corpo degli Statuti , fatte ambedue dagli Approvatori degli Statuti dell'Arti. Nell'ultima carta son ricopiate le quattro rubriche aggiunte l'11 aprile 1431, precedute da due altre nuove, le quali abbiamo riportate alla loro data tra i documenti di corredo, insieme con un passo che ha di più la rubrica di numero cx. E tra i documenti di corredo abbiamo anche riportato i seguenti, che si leggono in altre carte intermedie del Codice, di materia affine bensì ma tuttavia estranea al corpo

[ocr errors]
[ocr errors]
[ocr errors]

degli Statuti : cioè a c. 39 e a 40 tergo 42 tergo, alcune approvazioni speciali dello Statuto del 1387, fatte dagli Ufficiali dello Studio , ai 4 agosto 1396 , 14 agosto 1415, 20 aprile 1429, e dai Signori e Collegi il 2 dicembre 1399; e a c. 39 tergo e 6 retto, due altre deliberazioni dei detti Ufficiali dello Studio, l'ultima delle quali con la rubrica in margine Rectoris officii prorogatio et confirmatio Statuti , e la sottoscrizione Ego Angelus Iohannis calzolarius de Aretio tribunus plebis

; la quale sottoscrizione abbiamo omessa, perchè oltre ad aver l'aria di una capricciosa invenzione, ci è anche sembrata di mano alquanto posteriore. Un altro documento, stato evidentemente scritto a tergo della carta 38, cioè subito dopo lo Statuto del 1387, di cui forse era un'approvazione, fu poi raschiato e cancellato per guisa da riuscire oggi affatto impossibile leggerne una sola parola.

Alcune note o ricordi, e non di una sola mano, tutti però posteriori quasi d’un secolo alla data dello Statuto, sono qui e là sparsi pel

, Codice, Uno è sul retto della prima carta, e lo riferiamo qui appresso; tre si leggono a tergo della carta 2: « Ser Matteo Guerrucci ha il libro « delle matrichole degli Scholari, perchè fu l'utimo notaio dell’utimo Ret6 tore dello Studio di Firenze. - Privilegium Studii Florentini concessum u a Clemente Papa... anno ij sui pontificatus, Salutis 1350, est in libro de « novo ligato signato numero XVI, c. 34, ad Officium Reformationum (1).

Privilegium Studii Pisani est in libro olim Pisanorum, etiam de « novo ligato, mediocri n.° XV, sub fenestra ij Reformationum ». Finalmente altri ricordi sono nei margini. A c. 20 tergo, col richiamo ad un passo della rubrica xli, si legge : « Corrigitur in novo volumine Statuto« rum »; a c. 37, di fronte alla rubrica cu: « Confirmatur hoc statu

66 « tum secundum deliberationem factam per Officiales Studii, die 13 iu« lii 1473 ,; e a c. 38, di fronte alla rubrica cvi: “ Confirmatur hoc

66

(1) La Bolla che pubblichiamo a pag. 116, che viene appunto dal vol. XVI dei Capitoli, c. 34 t., sebbene con altra data, cioè 31 maggio anno ottavo, non secondo, del pontificato di Clemerte, che corrisponde all'anno della Salute 1349 e non 50. L'errore è forse provenuto dalla confusione delle date del privilegio nostro e di quello dello Studio Pisano, ambedue segnate in margine della suddetta carta 34 t., del citato volume dei Capitoli, in questo modo : Privilegium Studii, concess'm Florentinis per Papam Clementem anno Domini 1350 seu 1349. Item anno ij pontificatus sui concessit privilegium Pisanis pro eorum Studio ec.

« ZurückWeiter »